Sei qui: HomeNews ed EventiPolitica pettoraneseNuovo Piano Regolatore a Pettorano

Elezioni amministrative a Pettorano.

Il 28 e 29 Marzo 2010 anche a Pettorano si terranno le elezioni amministrative per il rinnovo del Consiglio Comunale. Contrariamente a quanto si verificò nel 2004, quando furono costituite ben 4 liste di candidati, questa volta sono solo due gli schieramenti che si candidano ad amministrare il comune, entrambe identificati da liste civiche. Candidato sindaco della prima lista, “Insieme per la rinascita”, è l’ingegner Carmelo Pantè 46 anni; candidato sindaco della seconda lista, “Il Mulino”, Josè Berarducci, medico di 53 anni, vice sindaco uscente.

pante carmelo berarducci_jose
Carmelo Pantè Josè Berarducci

 

Sabato e domenica scorsa la lista “Il Mulino” ha avviato ufficialmente la propria campagna elettorale con la presentazione della lista in due affollate manifestazioni tenutesi, rispettivamente, al centro storico e alle frazioni e precedute dalla affissione di un manifesto con il quale si spiegava il senso del simbolo scelto. Al momento non sono state invece organizzate manifestazioni pubbliche della lista rappresentata dall’ingegner Pantè.

I programmi e simboli delle due liste, così come vuole la normativa, sono stati invece depositati in comune.  A tal proposito ci preme fare una considerazione.

Spesso i programmi elettorali sono la raccolta delle buone intenzioni o la lista dei desideri dei candidati. Generalmente, infatti, le emergenze quotidiane e i mille ostacoli determinati dalla complessità e dalla distribuzione del sistema di poteri e funzioni amministrative, fanno perdere di vista agli amministratori soprattutto nei piccoli comuni, quanto si è scritto in funzione della campagna elettorale. Questo è percepito chiaramente dagli elettori che, di conseguenza, tendono a non considerare i programmi come importanti al fine del voto. Noi pensiamo invece che i programmi elettorali siano fondamentali, perché in ogni caso esprimono chiaramente e comunicano alla comunità che si intende amministrare una visione strategica, indicano gli elementi che supportano tale visione e individuano i percorsi da seguire per concretizzarla attraverso l’azione amministrativa. Ed è in questa chiave di lettura, che invitiamo gli elettori pettoranesi a esaminare i programmi delle liste che si confrontano.

Commenti   

 
+11 # Antonio Carrara 2010-03-06 02:08
Molti sostengono che i programmi elettorali non servono a niente, o che in fondo sono tutti uguali. Sarà anche vero, ma chi si presenta in una piccola realtà locale come Pettorano un piccolo sforzo di elaborazione dovrebbe pur farlo. Se, al contrario, ci si presenta con un programma scopiazzato da quelli presentati da altre liste, dal Piemonte alla Basilicata, la cosa ci lascia molto perplessi.
E' quello che è accaduto alla lista "Insieme per la Rinascita".
Avevo letto il programma e mi pareva molto generico ma non immaginavo che non fosse farina del loro sacco.
Un lettore mi ha segnalato che nome e simbolo erano ispirati da una lista di Muro Lucano. "Poco male" mi sono detto, in fondo i nomi delle liste civiche spesso sono uguali. Poi un'altro lettore mi ha segnalato che intere frasi del programma erano copiate da altri programmi. Ho verificato ed era vero. Questo non va bene.
Non ci si può presentare, parlando di "degrado politico-ammini strativo", di "rinascita", di "previdente capacità progettuale" e poi copiare il programma da quello di Michele Miglionico, sindaco di Satriano di Lucania, e da quello di Claudio Sasso, sindaco di Gavazzana.
Così non va bene.
Rispondi | Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Sostienici con PayPal

Sostieni con una donazione l'Associazione Pietro de Stephanis. Per diventare soci la donazione minima è di 20,00 euro.

Amount: 

Vai all'inizio della pagina